Rassegna Stampa

Corriere di Romagna 04 maggio

Venerdì 15 Marzo siamo scese e scesi in piazza in più di 3000 solo a Rimini, 400000 in tutta Italia. Senza dubbio e senza presunzione possiamo dire che sia stato un grandissimo successo, ma pur sempre un piccolo passo avanti nella nostra lotta ai cambiamenti climatici.  Dal 15 marzo il tema della crisi ambientale, forse per la prima volta, ha avuto il risalto mediatico che merita. Insieme in tutto il mondo stiamo gridando le nostre richieste di provvedimenti concreti misurando il peso e la forza della nostra mobilitazione che a giudicare dai numeri non potrà essere trascurata. Il movimento Fridays for Future- Rimini non è rimasto a guardare e nelle settimane successive al 15 Marzo ha proposto diversi eventi alla cittadinanza riminese per dimostrare che un’alternativa esiste. A partire dalle scelte che facciamo per spostarci quotidianamente fino al cibo che finisce sulle nostre tavole: ogni aspetto della nostra vita quotidiana ha un impatto importante sull’ambiente che ci circonda. Il movimento Fridays for Future ha dimostrato, anche a livello nazionale, che è disposto a sporcarsi le mani e ad essere parte integrante del cambiamento che la nostra società necessita per sopravvivere. L’ultimo report dell’IPCC ha decretato che ci sono rimasti 11 anni prima che il clima venga drasticamente modificato con conseguenze che nessuno spera di conoscere, la lotta per fermare il cambiamento climatico è appena iniziata e Fridays for Future non intende fermarsi. Tuttavia, è giunto il momento che la politica inizi ad ascoltare, concretamente, le centinaia di migliaia di voci che sono scese in piazza in Italia per salvare il nostro pianeta. Fino ad oggi, la classe politica ha risposto porgendo orecchie da mercante o ipocriti ammiccamenti, ma continuando a non dare risposte concrete: le uniche che ci interessano.  Per questo la lotta ai cambiamenti climatici non si è mai fermata e non si fermerà. Il 24 Maggio scenderemo nuovamente in piazza, a Rimini, in tutta Italia, in tutto il Mondo, per il secondo sciopero globale contro i cambiamenti climatici.  Scenderemo in piazza con delle richieste chiare e concrete da presentare al Comune di Rimini e con una volontà precisa: fermare il cambiamento climatico. La piazza del 24 unirà la protesta e lo sciopero con delle azioni concrete azioni che dovremmo fare tutti i giorni nella nostra quotidianità.

L’appuntamento di questa settimana è per oggi, venerdì 3 Maggio,  ci troviamo alle ore 16 alla Spiaggia libera in piazzale Boscovich per una giornata di pulizia. I rifiuti raccolti verranno riutilizzati da alcuni studenti scuole delle superiori per un progetto artistico legato al riutilizzo degli scarti.

Maggio, inoltre, sarà il mese della bicicletta quindi non dimenticatevi di postare sui social le vostre foto mentre siete in sella alla vostra bicicletta.

FRIDAYSFORFUTURE RIMINI

VERSO LO SCIOPERO GLOBALE DEL 24 MAGGIO

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami